Home Milano Zona 1 Il Premio Milano Donna 2021

Il Premio Milano Donna 2021

donna
Fonte foto Comune di Milano

Nella giornata di ieri, nella sala Alessi di Palazzo Marino c’è stata la consegna del “Premio Milano Donna” dedicato a quelle realtà che si sono spese a favore della tutela e dell’autonomia femminile nei 9 Municipi cittadini.

Fonte foto Comune di Milano

Alla cerimonia erano presenti il sindaco Sala, Daria Colombo, delegata del sindaco alle Pari opportunità di genere, Regina Baresi, calciatore e nipote dell’ex milanista Franco nonché madrina dell’evento, e i rappresentanti dei nove municipi.

“Anche quest’anno – ha detto Daria Colombo – il Comune di Milano ha messo a disposizione di ciascun Municipio un contributo economico da assegnare al progetto migliore a sostegno delle donne. Il Premio Milano Donna è una delle molte azioni che abbiamo messo in campo in questi anni per fare di Milano una città attenta alle pari opportunità di genere e vicina alle piccole realtà che lavorano per questo obiettivo con impegno straordinario nei quartieri”. 

“I progetti che premiamo oggi – ha aggiunto il Sindaco – hanno mirato a favorire l’integrazione nel tessuto sociale, a promuovere l’autonomia e l’indipendenza, a prevenire la piaga dei maltrattamenti e della violenza tra le mura domestiche. Progetti che hanno portato benefici alle donne e indirettamente hanno rappresentato un supporto alle famiglie, realizzando quella rete di sostegno e prossimità insostituibile nei quartieri”.

E dunque i premi, che consistono in un contributo di duemila euro – sono stati assegnati a :

  • Municipio 1: associazione ‘Teatro inverosimile’ che con “Riscatti” ha unito una mostra fotografica dedicata alla disabilità a uno spettacolo teatrale ispirato alla vita della pittrice Artemisia Gentileschi;
  • Associazione ‘Telefono Donna onlus’: ha ottenuto riconoscimenti in ben cinque municipi;
  • Municipio 2: progetto, “Indipendente”, rivolto alle donne che vivono l’esperienza della dipendenza affettiva attraverso il recupero dell’autostima;
  • Municipi 4, 5 e 9: i Centri Milano Donna che hanno offerto incontri guidati da esperti per offrire sostegno e prevenire maltrattamenti e violenza;
  • Municipio 6: progetti sulla prevenzione del bullismo e del cyberbullismo;
  • Municipio 3: progetto “Donne dal mondo, nel mondo” dell’associazione ‘COGESS’, rivolto alle donne straniere;
  • Municipio 7: l’organizzazione di volontariato ‘ITAMA’ (Italiano per mamme) è stata premiata nel Municipio 7 per aver offerto corsi gratuiti di lingua italiana per favorire l’integrazione delle donne straniere;
  • Municipio 8: associazione culturale ‘Errante’ che con il progetto “ITINERARI-e” ha realizzato percorsi di benessere e conoscenza di sé attraverso i luoghi del Municipio.

I centri Milano Donna già attivi sono 6: nel Municipio 8, in via degli Appennini, quartiere Gallaratese, in viale Faenza alla Barona, nel Municipio 6, in via Sant’Uguzzone nel Municipio 2, in via Narni 1 (quartiere Crescenzago-Rizzoli) nel Municipio 3, in via Oglio 18 (Corvetto) nel Municipio 4, in via Savoia 1 (piazza Abbiategrasso) nel Municipio 5.

A settembre partiranno le attività nel Centro Milano Donna del Municipio 9, in via Ciriè, a Niguarda. Dopo l’estate, il Municipio 7 assegnerà all’associazione vincitrice del bando il CMD di via Fleming 19, a San Siro.
Anche il Municipio 1 avrà il proprio Centro; il consiglio ha di recente approvato all’unanimità la proposta di realizzarne uno.