Home Milano In Città Il programma di musica e danza di “La Scala va in città”

Il programma di musica e danza di “La Scala va in città”

Scala

Il Teatro alla Scala promuove, dall’11 al 13 luglio l’iniziativa “La Scala va in città” che avrà il suo momento conclusivo il 14 luglio con una giornata “porte aperte” con gli spettacoli a ingresso gratuito ma con obbligo di prenotazione online.

Per l’occasione sono previsti quattro appuntamenti con gli strumentisti alle 15:00 e alle 19:00 per concludere con il Balletto alle 21:00. Con questo progetto la Scala sviluppa e amplia a nuovi repertori e nuovi quartieri l’iniziativa della Filarmonica che l’anno scorso, in corrispondenza della fine del primo lockdown, aveva organizzato una serie di concerti nei cortili di Milano.

“La Scala in città – ha osservato il sovrintendente Dominique Meyer  – è un segnale importante dopo tutti questi mesi di distanziamento, in cui credo molto e spero diventi una tradizione da ripetere ogni anno prima dell’estate”.

In questa iniziativa, che ha in programma un insieme di 14 concerti, saranno coinvolti tutti gli artisti del Teatro, musicisti, ballerini e coristi che si esibiranno in diverse zone della città tra cui Brera dove si esibiranno gli Archi, la casa di accoglienza Enzo Jannacci con gli Ottoni, la Certosa di Garegnano con il coro femminile, L’Università Statale con il Coro, Villa Litta e Villa Mirabello con gli Archi, il teatro Martinitt – restaurato proprio grazie al contributo del teatro – e quello degli Arcimboldi con il Corpo di ballo che si esibirà anche ai Bagni Misteriosi su una pedana realizzata a pelo d’acqua.

Tra gli eventi proposti si segnala l’esibizione dell’Orchestra con le Percussioni allo Spirit de Milan il 12 luglio con un repertorio che include Chick Corea e Astor Piazzolla. Le musiche di quest’ultimo animeranno anche altri appuntamenti per celebrare il centenario dalla nascita.
I programmi sono pensati per far conoscere a un pubblico nuovo e più vasto i diversi volti e repertori dei complessi artistici scaligeri che spazieranno dal jazz a Vivaldi, Rossini e naturalmente Verdi.

Per consultare il programma dettagliato degli eventi proposti si rimanda al sito internet del teatro.