Home Politica Elezioni comunali: per il centrodestra si fanno strada due nomi

Elezioni comunali: per il centrodestra si fanno strada due nomi

corsi

Il Centrodestra non ha ancora sciolto la riserva sul candidato che sfiderà il sindaco uscente Sala alle elezioni che si terranno in autunno anche se le ultime indiscrezioni in merito indicano un nome papabile in Andrea Farinet, docente universitario e presidente della Fondazione Pubblicità Progresso.

A favore della sua candidatura, caldeggiata da Salvini e dal suo partito, si è già espressa Forza Italia sia con Berlusconi sia con Tajani mentre il partito di Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia, ha fatto sapere di aspettare l’ufficializzazione da parte di Salvini. Resta da capire se i giochi si chiuderanno quando saranno individuati anche i nomi per Bologna e Napoli.

Nel frattempo, tornando a Milano, le forze politiche lavorano anche alla squadra che sosterrà il sindaco dopo le elezioni.
In qualità di vice non è mai tramontata l’ipotesi di Gabriele Albertini che, a proposito del candidato scelto, si è espresso sulla sua scarsa notorietà, un elemento che caratterizza le personalità di provenienza civica e non politica. Ha infatti commentato: “Due mesi pieni per sviluppare la notorietà sono pochi ma ci si può provare, se la scelta cadrà su di lui. Gli auguro buona fortuna!”. Quanto al resto della giunta, per ora, si ipotizza di affidare l’assessorato alla cultura a una donna.

Il diretto interessato, al momento, tace anche per delicati motivi di tipo personale. Forse per questo Salvini ha lasciato intendere di avere altri due nomi di riserva, un medico e un imprenditore.
Nel primo caso il nome che circola con maggiore insistenza è quello di Luca Bernardo, primario di pediatria al Fatebenefratelli.