Home Prima Pagina Tragedia del Mottarone: il gip è stato sostituito

Tragedia del Mottarone: il gip è stato sostituito

Mottarone
fonte foto Il Giornale

Donatella Banci Buonamici, il gip titolare dell’inchiesta sulla tragedia del Mottarone, costata la vita a 14 persone e nella quale si è salvato solo il piccolo Eitan, è stata sostituita in corso di indagine.

Lo ha deciso il presidente del tribunale di Verbania Luigi Montefusco assegnando il caso al gip “titolare per tabella del ruolo” Elena Ceriotti che dovrà ora pronunciarsi sulla richiesta di incidente probatorio avanzata dal legale di Gabriele Tadini, il capo servizio della funivia ora ai domiciliari, che ha commentato: “Un provvedimento del genere non si è mai visto. E’ la prima volta che, non per un valido impedimento ma per un problema tabellare, sia sostituito un giudice di un procedimento in corso”.

Sulla vicenda si è espresso anche Alberto De Sanctis, presidente della Camera penale del Piemonte occidentale: “Mai viene riassegnato ad altro Gip un fascicolo in fase di indagini, salvo in casi di impossibilità a svolgere le funzioni. […] È ancora più incredibile che questo avvenga d’urgenza così di fatto da impedire al gip originario di decidere su una richiesta di incidente probatorio formulata dalla difesa”.

La decisione di Banci Buonamici, all’indomani dei fatti, di scarcerare Tadini e rigettare la richiesta di arresto avanzata dalla Procura nei confronti di Luigi Nerini, il titolare della Ferrovia del Mottarone, ed Enrico Perocchio l’ingegnere direttore di esercizio aveva suscitato non poche perplessità.
Proprio per questo la Procura depositerà una richiesta al Tribunale del riesame per annullare il provvedimento.

Banci Buonamici era in servizio a Verbania dal settembre 2017 dopo essere stata giudice penale a Milano dove si era occupata di casi relativi agli scontri di piazza dei “No Expo” e alle prime “foreign fighters” italiane dell’Isis. In precedenza aveva lavorato a Busto Arsizio, dove aveva incontrato Olimpia Bossi, oggi procuratore capo a Verbania.