Home Musica Milano ospiterà l’Eurovision Song Contest 2022?

Milano ospiterà l’Eurovision Song Contest 2022?

Eurovision
Fonte foto La Repubblica

All’indomani della vittoria italiana dei Måneskin all’Eurovision Song Contest, dopo circa 30 anni dall’ultima occasione, si sono levate voci da più parti per candidare Milano all’edizione della manifestazione canora per il 2022.

Tra questi l’assessore alla cultura del Comune Filippo Del Corno che ha scritto: “Milano sarebbe la città ideale per ospitare l’Eurovision: qui ha sede l’industria discografica, qui si produce e si consuma musica e qui c’è una sede Rai con una storia importante; facciamo parte del circuito internazionale delle Music cities e avremmo a disposizione spazi come il Forum d’Assago o la possibilità di fare un allestimento straordinario al Palazzo delle Scintille”.

Il bando per la nuova edizione non è ancora disponibile ma nel nostro paese si è già accesa la rivalità tra Milano e le città di Roma, Torino, Pesaro, Reggio Emilia, Verona e Bologna. I precedenti del passato hanno invece visto la manifestazione ospitata da Napoli nel 1965 e da Roma nel 1991.

L’Eurovision Song Contest è nato nel 1956 a Lugano e da allora, fatta eccezione per il 2020, è sempre andata in onda guadagnandosi il primato di trasmissione televisiva più longeva. Alla prima edizione hanno partecipato 7 paesi: Italia, Paesi Bassi, Svizzera, Belgio, Germania Ovest, Francia e Lussemburgo e ogni cantante presentava due brani. Con il passare degli anni è progressivamente aumentato il numero dei paesi che aderivano alla manifestazione e con essi, di anno in anno, anche le sedi ospitanti.

Per quanto riguarda la partecipazione dell’Italia, Domenico Modugno si classificò terzo con Nel Blu dipinto di blu nel 1958; Romantica scritto da Renato Rascel si classifica ottavo nel 1960.
Quando il paese ospitante è la Danimarca, e siamo nel 1964, si assiste alla prima vittoria italiana con Gigliola Cinquetti, allora 16enne, e la canzone “Non ho l’età”. Nell’edizione successiva che si svolge a Napoli è in gara Bobby Solo con “Se piangi se ridi” che si classifica quinto.

L’Italia torna alla vittoria solo nel 1990 nell’edizione di Zagabria vinta da Toto Cutugno con la canzone “Insieme: 1992”. L’edizione dell’anno successivo fu vinta dalla Svezia.
Due curiosità: la britannica Katie Boyle ha il primato della presentazione di ben quattro edizioni consecutive mentre l’Irlanda con Dublino ha ospitato più edizioni consecutive.