Home Mobilità Il bilancio dell’iniziativa a favore di cittadini, taxi e Ncc

Il bilancio dell’iniziativa a favore di cittadini, taxi e Ncc

taxi
Fonte foto Comune di Milano

L’iniziativa Bonus Taxi, lanciata dal Comune solo il 10 maggio scorso, a beneficio di cittadini e conducenti ha già raccolto 1.810 iscrizioni per un totale di 1.420 viaggi effettuati.

L’agevolazione, destinata a persone in difficoltà economiche o motorie permetteva di coprire il 50% dell’importo della corsa fino a un massimo di 20 euro ed era stata semplificata rispetto a un’iniziativa analoga del 2020 sia per i beneficiari sia per i taxi.

Gli utenti si possono iscrivere al servizio tramite una piattaforma per poi ricevere una mail di attivazione e usare l’agevolazione fornendo il codice fiscale o la tessera sanitaria.
I tassisti devono scaricare un’apposita app. Al momento questa operazione è già stata fatta da 2.790 tassisti e di questi 900 hanno già effettuato una corsa con agevolazione. Questa app quindi registra l’identificativo della persona e il prezzo finale della corsa in modo che l’utente paghi la sua parte e il sistema rimborsi il tassista della differenza.

Questa iniziativa è stata pensata per: residenti a Milano con mobilità fisica ridotta, con patologie accertate, anche temporanee e accompagnate; le persone affette da patologie accertate che le rendono più vulnerabili e per le quali non è consigliato un ulteriore contatto con altre persone, soggetti con terapie salvavita. Vi rientrano anche nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza sanitaria, quelli con un ISEE pari o inferiore a 28.000 euro e persone disoccupate o in cassa integrazione.

Il Comune conta così di contrastare la congestione dei mezzi pubblici e avere a disposizione una misura per disincentivare il ricorso alle auto private.