Home Città Metropolitana Cronaca Como: maxi sequestro di giocattoli e bigiotteria non a norma

Como: maxi sequestro di giocattoli e bigiotteria non a norma

immobili

La Guardia di Finanza di Como ha disposto il sequestro di circa 67mila prodotti non a norma in un maxi emporio della città.

I controlli hanno evidenziato numerosi giocattoli per bambini, tra questi ovetti e piccole statuine a forma di pulcino e di coniglietto, privi del marchio CE e delle indicazioni di conformità necessarie per la vendita dei prodotti nei paesi della UE.
La merce bloccata comprendeva anche articoli di bigiotteria, come collane e orecchini, non a norma perché privi delle indicazioni di provenienza e della composizione merceologica, un’indicazione obbligatoria per chi soffre di reazione allergica a determinate sostanze. Da ultimo, in fase di perquisizione sono state trovate oltre 12mila cartine per tabacco che erano vendute sottobanco e in evasione perché il titolare del negozio non disponeva dell’autorizzazione alla vendita da parte dell’Agenzia delle Accise.

Il rappresentante legale della società è stato quindi segnalato alla Camera di commercio di Como e Lecco. Nel suo caso le sanzioni potranno variare da 1.500 a 10mila euro e da 516 a 25mila euro per gli articoli non a norma tra giocattoli e bigiotteria e da 5 a 10mila euro per le cartine di tabacco.