Home Prima Pagina Stem in the city, quinta edizione: al via il 21 aprile

Stem in the city, quinta edizione: al via il 21 aprile

Stem
Fonte foto steminthecity.eu

Dal 21 al 23 aprile Milano ospita la quinta edizione della rassegna dedicata a scienza e tecnologia, pensata per avvicinare e avvincere le nuove generazioni, dal titolo #STEMINTHECITY 2021 che proporrà 155 eventi tra interviste, laboratori e webinar.

I temi scelti per questa edizione sono racchiusi nel titolo stesso “Naturalmente STEM. Per un futuro sostenibile e digitale” a sottolineare il ruolo della rivoluzione digitale che sta investendo tutti i settori produttivi e tutti gli ambiti della nostra vita e quello dell’ambiente che siamo chiamati a proteggere per garantire il benessere nostro e delle generazioni future.
E proprio quest’ultimo aspetto è al centro della collaborazione tra Comune e Università Bicocca per il progetto il Bosco delle STEM, un laboratorio per la formazione di nuovi scienziati e scienziate e grazie al quale, per ogni classe che parteciperà a un evento della manifestazione, sarà piantato un albero.

L’evento clou della rassegna sarà la Celebration conference del 22 aprile alle 11:00 che vedrà la partecipazione di testimonial provenienti dal mondo dell’università, della scienza e della cultura. Tra gli altri interverranno il sindaco Giuseppe Sala, il sovrintendente del Teatro alla Scala Dominique Meyer, il ministro per le Pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti, il ministro per l’Innovazione Tecnologica e la transizione Vittorio Colao, il ministro dell’Università e ricerca Cristina Messa, la virologa Ilaria Capua, il neo presidente del CNR Maria Chiara Carrozza, la flautista Laura Faoro e l’attore Alessio Boni.

“Abbiamo iniziato questo percorso cinque anni fa e siamo molto orgogliosi dei risultati raggiunti, nonostante i forti cambiamenti che la nostra società ha vissuto nell’ultimo anno – ha affermato Roberta Cocco, assessore alla Trasformazione digitale e ai Servici civici -. Grazie alle sinergie con il nostro ecosistema di partner, siamo riusciti a coinvolgere moltissime scuole di Milano e Città Metropolitana e nel resto d’Italia”.

Il ricco programma prevede, per gli alunni della scuola secondaria di primo grado approfondimenti sulla sostenibilità in ambito imprenditoriale e nella quotidianità; per gli studenti più grandi incontri sulle soft skills e laboratori di coding e robotica.
Non mancheranno le iniziative rivolte a genitori, educatori e insegnanti così come gli eventi aperti a tutti per approfondire il futuro del lavoro, il ruolo della tecnologia per migliorare la nostra salute e le innovazioni destinate a cambiare le nostre vite nei prossimi anni.