Home Economia La Lombardia crea il bollino per la qualità artigiana

La Lombardia crea il bollino per la qualità artigiana

produzione
Regione Lombardia

Il Consiglio regionale ha approvato una delibera che istituisce il ‘bollino’ che certificherà la qualità artigiana delle imprese che operano nel settore artistico, manifatturiero e alimentare.

Il provvedimento è stato approvato con 41 voti favorevoli e 23 astenuti da parte di Pd e M5s che chiedevano un intervento più incisivo per il settore. Al progetto sono stati dedicati fondi per circa 2 milioni di euro.
Il bollino regionale, dunque, avrà una durata di sei anni, rinnovabili e certificherà la “Qualità Artigiana”. I criteri di assegnazione saranno ora individuati grazie alla collaborazione con le Camere di Commercio e con le associazioni di categoria degli artigiani.
Le imprese che avranno ottenuto il bollino – secondo una prima stima quelle interessate sono circa 5mila – potranno contare su interventi regionali a favore della trasmissione dell’attività fra generazioni e dell’inserimento lavorativo dei giovani.
Soddisfatto il primo firmatario della legge, Alessandro Corbetta, Lega, che ha sottolineato: “l’artigianato lombardo è sinonimo di prodotti di qualità, spesso conosciuti in tutto il mondo e dunque va tutelato e valorizzato anche con un brand specifico. Questa non è una legge simbolica ma molto concreta”.

“In questo modo -ha aggiunto Gianmarco Senna, presidente della Commissione Attività produttive – valorizzeremo le numerose eccellenze delle imprese artigiane lombarde che possono vantare l’alta qualità dei loro prodotti”.