Home Prima Pagina Prima udienza del processo sul caso della Lombardia Film Commission

Prima udienza del processo sul caso della Lombardia Film Commission

riciclaggio

In occasione della prima udienza del processo sulla compravendita del capannone di Cormano a carico dell’imprenditore Francesco Baracchetti erano presenti, in quanto parte civile, anche i legali della Lombardia Film Commission e del Comune.

Erano rappresentati, rispettivamente da Andrea Puccio e da Marco Dal Toso. In aula era presente anche l’imputato accusato di peculato e fatturazione falsa per lavori mai eseguiti.

Il processo deve fare luce sulla distrazione dei fondi, pari a 800 mila euro, frutto di una compravendita gonfiata a favore dei protagonisti della vicenda. La società e il Comune partecipano per ottenere il risarcimento per danni patrimoniali e non. Nel caso di questo procedimento né la Regione, che siede nel consiglio di amministrazione della Lombardia Film, né il Ministero dell’Economia, coinvolto per i reati tributari di Baracchetti, si sono costituiti parte civile.

Sempre in questa occasione, i giudici della settima sezione non hanno autorizzato le riprese video in aula per evitare la spettacolarizzazione del processo e l’eventuale condizionamento dei testimoni.

Il prossimo 21 aprile Lfc e Comune presenzieranno anche al processo, con rito abbreviato, a carico dell’ex presidente di Lfc Alberto Di Rubba e Andrea Manzoni revisori contabili della Lega in Parlamento, entrambi ai domiciliari.