Home Arte Due opere d’arte rubate nel mantovano nel 2001 recuperate a Marghera

Due opere d’arte rubate nel mantovano nel 2001 recuperate a Marghera

opere
Fonte foto Ansa.it

Rocambolesco ritrovamento di due sculture rubate nel 2001 nella chiesa San Michele Arcangelo di Monzambano, provincia di Mantova.

I manufatti, due angeli in legno dorato e policromo, sono stati recuperati dai Carabinieri del Nucleo per la tutela del patrimonio culturale di Perugia coordinati dalla procura della Repubblica di Terni.

Le due opere risultavano di proprietà di un antiquario orvietano, indicato al momento come “possessore in buona fede”, che le aveva inviate a Marghera per essere spedite spedizione a una famosa casa d’aste europea.

Se non che, di fronte alla richiesta di licenza di esportazione della ditta incaricata, si è mosso l’Ufficio esportazione della Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per le provincie di Verona, Rovigo e Vicenza che ha coinvolto i Carabinieri del Nucleo tutela per un ulteriore approfondimento.
Proprio dal raffronto con il database della Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti, si è capito che si trattava delle opere rubate nel 2001.

La merce è stata quindi sequestrata e ora gli investigatori sono al lavoro per ricostruire la catena dei passaggi di mano delle opere d’arte per individuare il ricettatore e gli autori del furto.