Home Lavoro 26 marzo: sciopero dei rider

26 marzo: sciopero dei rider

caporalato
Fonte foto Agi

Per oggi, 26 marzo è previsto uno sciopero dei rider a livello nazionale.

“Abbiamo bisogno del vostro supporto, il 26 non ordinate”.
Queste le prime righe di un volantino diffuso a firma di RiderXiDiritti che spiega i motivi di questa iniziativa:

– i diritti dei lavoratori, o meglio la loro assenza visto che il contratto di lavoro autonomo, utilizzato fino a ora, non prevede nulla in termini di ferie, malattie ecc.
Proprio su questo, però, più di una Procura si è già espressa per un cambio di passo. Nel caso di Milano le aziende titolari del servizio sono state sanzionate e invitata ad assumere i rider con contratti regolari.
Sul tema c’è anche un promunciamento della Corte di Cassazione che, in una sentenza, ha stabilito che per questi lavoratori occorre applicare le tutele del lavoro dipendente;

– l’accordo siglato tra i datori di lavoro e Ugl, la sigla sindacale che ne raccoglie una parte:  ha suscitato perplessità anche da parte del Ministero del lavoro e, si legge nel volantino, consente ancora scappatoie per lo sfruttamento.