Home Ambiente Qualità dell’aria: il Consiglio Comunale ha approvato il piano per il 2021

Qualità dell’aria: il Consiglio Comunale ha approvato il piano per il 2021

inquinamento

Il Consiglio Comunale ha approvato il Regolamento per la qualità dell’aria.

Le principali novità riguardano:
– Il divieto di fumo all’aperto alle fermate dei mezzi pubblici, nei parchi, nei cimiteri e nelle strutture sportive come gli stadi. Sarà proibito fumare nel raggio di 10 metri da altre persone.
In prospettiva, il divieto di fumo si estenderà a tutte le aree pubbliche dal 1° gennaio del 2025.
Il provvedimento vuole avere il duplice scopo di ridurre le emissioni di PM10, le particelle inquinanti nocive per i polmoni, e tutelare la salute dei cittadini dal fumo attivo e passivo;

– L’obbligo per tutti i punti di vendita di carburante di dotarsi di infrastrutture di ricarica elettrica.
I distributori esistenti dovranno presentare un progetto di rinnovo degli impianti entro il 1° gennaio 2022 e procedere all’installazione delle colonnine entro i 12 mesi successivi;

– Il divieto di installare nuovi impianti a gasolio e biomassa per il riscaldamento degli edifici. Inoltre, dal 1° ottobre 2022, sarà anche vietato utilizzare gasolio negli impianti di riscaldamento già esistenti.
In caso di impossibilità tecnica a rinnovare l’impianto sarà necessario presentare una relazione tecnica che ne dimostri l’impedimento.
Questa misura ha lo scopo di indurre gli amministratori di condominio a usufruire degli incentivi comunali sull’uso di caldaie meno inquinanti;

– La regolamentazione dell’utilizzo di legna per alimentare i forni delle pizzerie con relativo censimento delle stesse che sarà completato entro il 1° marzo 2021;

– L’obbligo di tenere le porte chiuse per gli esercizi commerciali con una deroga per i punti vendita che utilizzano le “lame d’aria”;

– Il divieto di utilizzo di generatori di corrente con motore a combustione interna, alimentati a gasolio o miscela, a partire dal 1° gennaio 2022 le attività di commercio o somministrazione di generi alimentari su aree pubbliche che necessitano di sistemi per la conservazione, la refrigerazione o la cottura degli alimenti;

– Nuove regole per i cantieri: entro 30 giorni dall’entrata in vigore del regolamento, diventa obbligatorio effettuare pulizie periodiche come il lavaggio delle ruote dei mezzi in uscita dal cantiere; procedere a tenere bagnate le piste del cantiere; mantenere una velocità di transito moderata dei mezzi specie lungo i percorsi sterrati; l’utilizzo, per la movimentazione di terra, inerti e materiale polverulento, di mezzi dotati di cassoni chiusi o telonati; effettuare lo stoccaggio in sili di cemento per calce e altri materiali da cantiere allo stato solido che possono provocare polvere.

Una misura già in vigore, nel periodo compreso tra il 1° ottobre e il 31 marzo, è il divieto di fuochi d’artificio e barbecue.