Home Prima Pagina La seconda edizione del master in Digital Humanities

La seconda edizione del master in Digital Humanities

master
Fonte foto Comune di Milano

Nel 2021, con avvio nel mese di marzo, si svolgerà la seconda edizione del Master di secondo livello in Digital humanities.

Il progetto è nato dalla collaborazione tra il Comune e i Dipartimenti di Studi storici e Informatica dell’Università degli studi di Milano.
I destinatari sono neolaureati e professionisti che hanno intenzione di operare o già operano come archivisti, bibliotecari, curatori museali, informatici e giornalisti che vogliono acquisire nuove competenze informatiche da coniugare con altre discipline per progettare, costruire e gestire siti di ricerca e promuovere studi caratterizzati da elevata innovazione.

In questa collaborazione, il ruolo del Comune è quello di fornire gli spazi di via Gregorovius 15, sede della Cittadella degli archivi, per lo svolgimento delle attività pratiche; proporre personale qualificato per la didattica, individuare partner istituzionali e tecnologici per la successiva fase di stage oltre a promuovere il Master.

Al termine della prima edizione, che si è svolta in modalità interamente virtuale vista la situazione sanitaria, erano stati portati avanti 3 progetti: la digitalizzazione del fondo fotografico Rotary Milano, la digitalizzazione dei registri di protocollo degli anni 30 e la realizzazione di una mostra d’archivio con la realizzazione di un abstract sulla toponomastica milanese all’epoca del ventennio fascista.

A proposito di questa seconda edizione l’assessore alla trasformazione digitale e servizi civici Roberta Cocco ha commentato: […] Il percorso proposto, che unisce competenze umanistiche e tecnologiche, aderisce perfettamente al particolare momento storico che attraversiamo nel quale il digitale sta dimostrando di essere un valido alleato, tanto in ambito didattico quanto in ambito professionale”.