Home Città Metropolitana Comune: riproposto il portale della spesa a domicilio

Comune: riproposto il portale della spesa a domicilio

supermercato

Il Comune ha rilanciato il progetto “Spesa a domicilio”, una app e un sito internet  che permettono di scoprire, grazie a una mappa geolocalizzata, gli esercizi commerciali di prossimità che effettuano la consegna a domicilio.

Come ha spiegato l’assessore alle attività produttive e commercio Cristina Tajani: “Mettiamo nuovamente a disposizione di cittadini e commercianti ‘Spesa a domicilio’, servizio che è stato molto apprezzato durante lo scorso lockdown. Un’opportunità totalmente gratuita per i negozianti che ci permette di raggiungere un duplice obiettivo.

Il primo, supportare gli esercenti penalizzati dalle nuove restrizioni, favorendo l’asporto e le consegne a domicilio e valorizzando di fatto tutte quelle piccole realtà economiche di vicinato da sempre al centro della vita economica di ogni quartiere.
Il secondo, limitare gli spostamenti all’interno della città e della singola zona soprattutto per le persone più fragili ed esposte maggiormente al rischio contagio. Rinnovo il mio personale invito a tutti i commercianti a iscriversi e, per chi lo ha già fatto, a confermare o aggiornare i servizi offerti, così da fornire a cittadini e clienti un servizio particolarmente utile in questo momento di emergenza”.

Il progetto della spesa a domicilio era nato o lo scorso mese di marzo grazie alla sinergia tra il Comune, le associazioni di Categoria, i nove municipi, Confcommercio Milano, le associazioni di via e il supporto delle principali social street presenti in città.

Sulla piattaforma, in continuo aggiornamento grazie alla possibilità di includere sempre nuovi punti vendita, sono al momento presenti 826 negozi. Il servizio, nei mesi scorsi, aveva fatto registrare 215mila accessi sul Geoportale del Comune e oltre 4mila download della app.