Home Coronavirus Festa delle Forze Armate a Codogno, polemiche

Festa delle Forze Armate a Codogno, polemiche

Codogno

Il 4 novembre, giornata di celebrazione delle Forze Armate, doveva essere una cerimonia per 2 sole persone a Codogno: il sindaco Francesco Passerini e il vicepresidente dell’Associazione Combattenti e Reduci.

Viso che la Lombardia è stata dichiarata zona rossa, e si può uscire solo per necessità, il primo cittadino aveva invitato la cittadinanza a seguire la cerimonia da casa.

Così non è stato e nella centrale Piazza Cairoli si sono riversate decine di persone.

Duro il commento del Pd di Codogno per voce di Maria Cristina Baggi come ha riportato l’Ansa: “Bar chiusi e multe per chi non rispetta le regole, sono state anche richieste autocertificazioni, stamattina, per poter andare in chiesa ad ascoltare la Messa.

Il Dpcm vieta di uscire se non per comprovate esigenze serie. Non possiamo andare a trovare i nostri nonni – ha aggiunto – ma possiamo andare in piazza per un’inaugurazione? Non siamo più in zona rossa? “.