Home Milano Zona 3 Cronaca Milano Zona 3 Fermato in metropolitana per aver minacciato gli addetti ATM con un coltello

Fermato in metropolitana per aver minacciato gli addetti ATM con un coltello

metro

Un uomo di 71 anni è stato arrestato alla fermata della metropolitana Lambrate della linea verde per aver minacciato con un coltello due addetti alla sicurezza dell’ATM. 
Non indossava la mascherina e pretendeva comunque di salire a bordo del mezzo.

Gli addetti alla sicurezza lo avevano notato subito, sulla banchina, perché era privo del dispositivo di protezione. Così gli si erano avvicinati per chiedere il rispetto delle norme sanitarie in vigore. L’uomo si era rifiutato di indossare la mascherina e quando il convoglio era ripartito, aveva estratto un coltello da cucina dalla lama lunga 20 cm minacciando gli addetti alla sicurezza che, prima dell’arrivo delle forze dell’ordine, erano poi riusciti a disarmarlo.
A questo punto sono stati avvisati gli uomini della Volante della Questura che sono intervenuti per l’arresto. L’uomo è accusato di resistenza a pubblico ufficiale e porto d’armi e ha ricevuto anche una sanzione per violazione delle norme anti-Covid.

Proseguono, nel frattempo, i controlli notturni per monitorare il rispetto del coprifuoco imposto dalla Regione dalle 23:00 alle 05:00.
Sono state fermate 27 persone, ci sono state quattro sanzioni per il mancato rispetto del divieto. In un caso a questa mancanza si è aggiunto anche il mancato utilizzo della mascherina.

I controlli più numerosi – ben 198 – sono stati effettuati alla stazione di Porta Genova e hanno fatto emergere diverse irregolarità: due cittadini rumeni maggiorenni sono stati accompagnati in Questura perché oggetto di divieto di permanenza nel nostro paese; un uomo italiano è stato denunciato a piede libero perché in possesso di un coltello; un minorenne è stato denunciato perché in possesso di una tessera sanitaria rubata; 11 persone sono state sanzionate per non aver indossato la mascherina e 2 per violazione del coprifuoco.

Il controllo della zona, inoltre, ha permesso di sequestrare alcune bottiglie di superalcolici e diverse dosi di sostanze stupefacenti.