Home Milano Zona 6 Cronaca Milano Zona 6 Terminati i lavori di riqualificazione di Piazza Sicilia

Terminati i lavori di riqualificazione di Piazza Sicilia

piazza Sicilia
Piazza Sicilia - Fonte foto Comune.milano.it

Come già annunciato dal Comune a fine settembre, uno dei primi interventi a partire nell’ambito del progetto “Piazze Aperte” è stato quello che ha riguardato Piazza Sicilia.

I lavori sono già stati ultimati con la colorazione della pavimentazione da parte dei ragazzi residenti e volontari e la posa dei nuovi arredi che comprendono tavoli da ping-pong e da pic-nic, panchine in legno, rastrelliere per biciclette e alberi in vaso per una superficie totale di 1.000 metri quadri e che ha coinvolto anche le vie adiacenti Seprio e Sacco.
In questo caso si è provveduto ad allare il marciapiede dal lato della scuola lungo tutto l’edificio in via Sacco. L’incrocio con via Seprio è stato messo in sicurezza accorciando la lunghezza degli attraversamenti pedonali e ampliando lo spazio pedonale a disposizione dei genitori in corrispondenza dell’ingresso della scuola.
L’intervento è servito anche i disciplinare i parcheggi presenti, rimasti invariati per numero e, per rimanere in tema di viabilità, la vicina via Sardegna è stata dotata di una pista ciclabile in entrambi i sensi di marcia, realizzata solo con l’uso della segnaletica sull’asfalto. Questa ciclabile si inserisce all’interno dell’itinerario Bisceglie-Castello.

La nuova piazza metterà così in relazione la scuola – intitolata nel 2018 a Umberto Eco all’indomani della scomparsa – , la vicina biblioteca comunale, e il parco dando vita a nuovi spazi che potranno così essere presidiati e animati.

La richiesta di miglioramento dell’area in termini di vivibilità era partita da residenti e associazioni e aveva trovato rispondenza nel progetto Piazze aperte che ha proprio lo scopo di coinvolgere la città nel miglioramento urbano.
L’intervento è stato realizzato in collaborazione con le associazioni dei genitori, le associazioni sportive, quelle dei residenti e alcune società che cureranno la posa di un progetto tecnologico pensato ad hoc per ridurre l’impatto ambientale.