Home Prima Pagina Comune: il nuovo bando per risarcire gli operatori del settore educativo

Comune: il nuovo bando per risarcire gli operatori del settore educativo

accoglienza

Il Comune di Milano ha aperto un nuovo bando per assegnare i contributi alle scuole per i bimbi da zero a sei anni che avevano dovuto interrompere l’attività durante i mesi del lockdown.

Un provvedimento analogo era già stato preso lo scorso mese di giugno e aveva messo a disposizione degli stessi soggetti 2,5 milioni di euro provenienti dal Fondo di Mutuo Soccorso.
In quella occasione, e dopo le opportune verifiche, i beneficiari ammessi erano stati 163.

Al nuovo bando, che avrà a disposizione la stessa cifra del precedente, potranno partecipare i gestori di Sezioni Primavera in possesso di parere favorevole al funzionamento rilasciato dal Comune; le medie imprese che gestiscono delle unità di offerta socio-educativa per bambini di età compresa tra 0 e 3 anni e quindi i centri prima infanzia, i micronidi, i nidi d’infanzia, i nidi famiglia in possesso di regolare CPE o autorizzazione al funzionamento; le medie imprese che gestiscono scuole paritarie private in possesso del relativo riconoscimento ministeriale.
Le domande si potranno presentare sul sito del Comune dalle ore 12:00 di martedì 27 ottobre e fino alle ore 12:00 del 10 novembre.

I contributi si riferiscono al numero di bambini che frequentavano le scuole al momento del lockdown e saranno così ripartiti:
– 150 euro a bambino per le sezioni primavera;
– 300 euro a bambino ai gestori di servizi e attività dedicate ai bimbi di età compresa tra 0 e 3 anni;
– 50 euro a bambino per le scuole dell’Infanzia paritarie.