Home Prima Pagina Presentato il progetto per il nuovo palazzetto di Pallacanestro Cantù

Presentato il progetto per il nuovo palazzetto di Pallacanestro Cantù

Cantù
fonte foto pallacenestrocantu.com

Il presidente della squadra di basket Cantù, Roberto Allievi ha presentato il progetto del nuovo palazzetto dello sport che dovrebbe essere inaugurato nel 2023.

Si tratta del terzo progetto nell’arco di 30 anni e quindi, ci si augura, possa essere quello buono e definitivo.
All’evento di presentazione, che si è svolto in un hotel di Milano, erano presenti l’amministratore delegato della squadra Andrea Mauri, Sergio Peparelli, presidente di Cantù Next – società nata proprio con lo scopo di costruire la nuova struttura -, Giovanni Petrucci, presidente della Federazione Italiana Pallacanestro, Andrea Abodi, presidente dell’Istituto del Credito Sportivo e Umberto Gandini, neopresidente della Legabasket.

Nell’area di Corso Europa, dovrebbe vedere la luce un palazzetto da 5.200 posti, affiancato da una palestra per l’allenamento.
La struttura sarà poi arricchita dalla presenza di un ristorante con terrazza che permetta la visione delle partite.
Per quanto riguarda i tempi di realizzazione, il 2021 dovrebbe servire per completare l’iter burocratico di approvazione così come previsto dalla legge stadi. I lavori dovrebbero svolgersi tra il 2022 e il 2023 per concludersi in tempo per l’avvio di stagione nello stesso anno.

Il valore del progetto è di 15 milioni di euro, di cui 4 milioni saranno messi a disposizione da Cantù Next mentre 3,2 milioni saranno garantiti dai partner del progetto.
La rimanenza sarà il frutto di una linea di credito aperta con l’Istituto del Credito Sportivo e altri enti bancari.

Il presidente Allevi, a margine della presentazione ha commentato: “Sì, anche se siamo stato accolti a Desio con grande affetto, ci sentiamo un po’ sempre in trasferta e questo non ha giovato. Questo impianto ci consentirà di tornare a casa, e voglio sperare che possa riportare anche la partecipazione da parte del pubblico.
Ci auguriamo che questo progetto, che poi verrà presentato anche a Cantù, possa trovare da parte di tutti grande condivisione e appoggio”.