Home Milano Zona 1 Cultura e Spettacolo Milano Zona 1 L’Acquario Civico ospita la mostra “Una vita da scienziata”

L’Acquario Civico ospita la mostra “Una vita da scienziata”

scienziata

L’Acquario Civico di Milano ospiterà, fino al 01 novembre, la mostra fotografica “Una vita da scienziata” che esporrà 100 ritratti di donne che si sono distinte nel campo della scienza, fotografate da Gerald Bruneau.


L’iniziativa è stata promossa dal Comune di Milano ed è stata ideata e curata da Fondazione Bracco che è impegnata anche in un progetto di più ampio respiro sulla valorizzazione del talento femminile che si chiama “I talenti delle donne” e che prevede eventi fino al mese di aprile del 2021.

La mostra all’Acquario, in particolare, vuole contribuire al superamento del pregiudizio verso le donne in un mondo – quello della scienza- a prevalenza maschile.
Ha un carattere multidisciplinare perché presenta figure che appartengono al mondo STEM (Science, technology, engineering and mathematics) e mostra le protagoniste all’interno dei loro luoghi di lavoro, che si tratti di laboratori, università o ambulatori, senza tralasciare però il loro pensiero.
Lo scopo delle storie dietro ai ritratti è quello di comunicare le eccellenze femminili nella scienza, esaltandone anche i lati di bellezza e leggerezza, offrendo modelli positivi e replicabili al pubblico senza perdere di vista il superamento degli stereotipi di genere.
Si tratta di un ostacolo che persiste ancora, specie in campo scientifico, tanto che nell’82% dei casi, quando si parla di un “esperto” si pensa a un individuo di sesso maschile. Questo, almeno, era il risultato di una ricerca del Global media monitoring project del 2015.
Sulla scia di questi risultati, nel 2016, è nato quindi il progetto “100 donne contro gli stereotipi”, ideato dall’Osservatorio di Pavia e dall’Associazione Gi.U.Li.A., sviluppato con Fondazione Bracco e con il supporto della Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Per quanto riguarda la mostra, per informazioni è possibile chiamare lo 02 884 65750.
I biglietti hanno il costo di 5 euro per l’intero e di 3 euro per il ridotto.