Home Città Metropolitana Cronaca Incidente nella notte a Varedo: muore un 26enne

Incidente nella notte a Varedo: muore un 26enne

incidente
La scena dell'incidente a Varedo - Fonte foto Corriere.it

Un incidente ha coinvolto due auto che viaggiavano lungo la strada provinciale Bustese 527 all’altezza di Varedo.
Il bilancio è di un morto e un ferito che non è in gravi condizioni.
All’arrivo delle due ambulanze e dell’auto medica inviate dalla centrale Areu, dopo che altri automobilisti avevano dato l’allarme, le due auto erano incastrate l’una dentro l’altra: la Ford si trovava sul ciglio della strada con il cofano distrutto mentre l’Alfa Romeo era finita con la parte anteriore nel fossato corre proprio vicino alla strada e con ruote posteriori incastrate sul tetto dell’altra auto, dopo un probabile testacoda.

L’incidente è avvenuto nel cuore della notte all’altezza del supermercato Eurospin. Nello schianto, ad avere la peggio è stato il conducente della Ford, un ragazzo albanese di 26 anni. Quando i Carabinieri di Desio e i vigili del fuoco di Monza sono riusciti a liberarlo dall’abitacolo, le sue condizioni sono apparse subito molto gravi tanto che le manovre di rianimazione sono iniziate già sul luogo dell’incidente. Il ragazzo, però, era già in arresto cardiocircolatorio quando è stato trasportato in codice rosso all’ospedale San Gerardo di Monza. È deceduto poco dopo il ricovero.

Il conducente dell’Alfa Romeo, un uomo di 51 anni, ha invece riportato ferite al collo e al torace. È stato soccorso dal personale sanitario e accompagnato in codice giallo all’ospedale di Desio.

Sul luogo dell’incidente sono quindi arrivati i Carabinieri e i Vigili del Fuoco.
Secondo una prima ricostruzione, sarebbe stata l’auto del giovane a perdere il controllo e a invadere la corsia opposta. Ancora ignote le cause del salto di carreggiata che si potrebbero far risalire a un malore del conducente o all’asfalto reso scivoloso dalle abbondanti piogge e dalla scarsa visibilità.
Sul corpo dell’uomo deceduto è stata disposta l’autopsia.