Home Meteo Il punto sugli effetti del maltempo in Lombardia

Il punto sugli effetti del maltempo in Lombardia

maltempo

Una nuova ondata di maltempo sta interessando, in queste ore, tutta la Lombardia.
Per il momento le maggiori criticità si registrano nella provincia di Varese dove a Luvinate è stato ritrovato il corpo di un runner che risultava disperso mentre sulla zona si abbatteva una violenta bomba d’acqua.
Le forti piogge hanno ingrossato diversi torrenti mentre le forti piogge rendono impraticabili molte strade.
Per quanto riguarda le altre province, si segnalano:

Milano
Il capoluogo è interessato da piogge e forti raffiche di vento.
La situazione più critica si registra nella zona nord della città tanto che il Comune ha già allertato il Centro operativo comunale per il monitoraggio dei livelli idrometrici dei fiumi Seveso e Lambro. Allo stesso modo sono state allertate le squadre di Polizia locale, Protezione civile e MM nel caso si renda necessario attivare il piano di emergenza per il maltempo.

Sondrio
In Valtellina e Valchiavenna, si sono registrate forti piogge e violente grandinate accompagnate da un brusco calo delle temperature.
Al ghiacciaio dello Stelvio è comparsa la prima neve.

Pavia
La zona è stata colpita dalle grandinate tanto che numerose risaie della zona, fino al confine con la provincia di Novara, risultano danneggiate proprio quando stava per iniziare il raccolto. I danni stimati interessano fino al 100% della produzione.

Mantova
Questa zona della pianura padana ha visto alternarsi grandinate a forte vento spesso sfociato in vere e proprie trombe d’aria.
La coltura maggiormente colpita è il mais che si coltiva nella zona.

Como
Anche in questa provincia si segnalano forti piogge e locali grandinate.

Per la giornata di sabato 26 settembre, l’arrivo di aria più fredda e secca in seguito a una nuova perturbazione, determinerà una giornata in prevalenza soleggiata e limpida su tutta la regione, salvo qualche velatura di passaggio.
Sulle Alpi di confine sono previsti fiocchi di neve a quota 1.000-1.300 metri.
Le temperature saranno in calo nei valori minimi.