Home Milano In Città Arte e cultura Milano Photofestival: al via l’edizione numero 15

Milano Photofestival: al via l’edizione numero 15

Milano Photofestival 2020
Locandina edizione nr 15 - Fonte Foto milanophotofestival.com

L’edizione 2020 del Milano Photofestival, inizialmente prevista per il mese di aprile, si svolgerà da oggi, 7 settembre, fino al 15 novembre.
Sono previste 140 mostre che saranno ospitate in varie sedi sparse tra Milano e la Lombardia.

Come accade oramai da 15 anni, a esporre ci saranno sia i fotografi professionisti sia quelli esordienti oltre a una varietà di generi come lo still-life, la fotografia di ricerca e di soggetti fotografati come lo sport, la natura, e il viaggio.

Saranno, inoltre, previste rassegne a tema.
Il Centro Culturale di Milano in Largo Corsia dei Servi ospiterà “Sguardi a fior di pelle” dal 5 al 25 ottobre con autori come Giorgio Sommer, Luigi Chierichetti, Josef Sudek, Gianni Berengo Gardin, Roberto Polillo e Mario Giacomelli.

Palazzo Castiglioni, sede di Confcommercio in Corso Venezia, ospiterà la rassegna “Il rigore dello sguardo” dall’1 al 15 ottobre. In mostra ci saranno opere dell’archivio della Fondazione 3M realizzate in epoche diverse da autori diversi tra cui Gabriele Basilico.

A proposito di questa manifestazione proprio il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli ha osservato: “L’edizione 2020 di Photofestival è particolarmente importante perché, dopo l’emergenza Covid, rimette in moto la Grande Milano degli eventi diffusi sul territorio. È una manifestazione pensata per la componente professionale della fotografia, ma coinvolge i due macro-settori strategici, turismo e cultura, che sono stati tra quelli più penalizzati dal lockdown. Settori che vanno sostenuti con forza e continuità perché sono vitali per la ripresa economica del nostro Paese”.

Questa edizione numero 15 si caratterizzerà anche per una importante presenza femminile. Lo dicono i numeri che parlano di 41 mostre personali di fotografe, 21 mostre collettive e il coinvolgimento di circa 70 autrici e 18 curatici.

I luoghi espositivi spazieranno da gallerie, musei e biblioteche a spazi non istituzionali come negozi e show-room.