Home Notizie Regione Lombardia Manerbio e l’ospedale dei record: 16 neonati in 24 ore

Manerbio e l’ospedale dei record: 16 neonati in 24 ore

culla

La cittadina in provincia di Brescia è passata dal primo caso di covid, registrato cinque mesi fa, al primato per le nascite. Dal dolore alla gioia.

L’ospedale di Manerbio ha appena registrato un record. Nelle ultime 24 ore ci sono state 16 nascite con la perfetta proporzione di 8 maschietti e 8 femminucce.
Mentre scriviamo, sono venuti alla luce altri 4 neonati portando a 20 il numero complessivo.

Nell’arco di cinque mesi l’ospedale è così passato dal registrare il primo caso di covid-19 della provincia e la successiva saturazione della terapia intensiva, a una situazione che potremmo definire di emergenza culle. Il personale medico del reparto di ostetricia e ginecologia, infatti, ha dovuto dare fondo a tutte le risorse disponibili e dotarsi di culle di scorta per accogliere in maniera adeguata tutti i neonati.
Le 15 postazioni a disposizione del reparto erano decisamente insufficienti.
I parti si sono svolti senza complicazioni e, per chi ha voluto, con la presenza dei papà in sala parto. Resta il fatto che, per le misure di prevenzione del virus tutt’ora in vigore, le visite a mamme e neonati non sono ammesse.

Un altro momento di lavoro intenso per tutti gli operatori sanitari con la differenza che, ai decessi e alle situazioni sanitarie al limite della criticità, si sono sostituiti gioia e speranza per il futuro.
Nel 2019 il reparto aveva registrato circa 800 nascite, in linea con i numeri al ribasso registrati anche nel resto d’Italia.
Nel 2020 finora, e nonostante il Covid19, il numero dei nuovi nati ha registrato un’inversione di tendenza con ben 370 nascite, 12 in più rispetto allo scorso anno.
Fino al record di queste ultime ore.