Home Città Metropolitana Logistica: Milano al quarto posto in Europa

Logistica: Milano al quarto posto in Europa

logistica
logistica

I risultati di uno studio condotto nel 2019 da Camera di Commercio, Alsea e Università Carlo Cattaneo.

Nel pomeriggio dell’8 luglio a Milano si è svolto un incontro, in forma di webinar, per presentare i dati di uno studio voluto da Camera di Commercio di Milano Monza e Brianza Lodi con il supporto di Alsea, Associazione Lombarda Spedizionieri e Autotrasportatori e in collaborazione con la LIUC, Università Cattaneo di Castellanza.

L’obiettivo dell’indagine, chiamata a esaminare le Regional Logistic Performance, era l’area identificata come Regione Logistica Milanese che include, oltre al capoluogo lombardo, anche Novara, Piacenza, i porti raggiungibili in meno di quattro ore come Genova, La Spezia, Savona e Ravenna e gli aeroporti di Malpensa, Bergamo e Brescia. Il termine di paragone erano le aree di Western Netherlands, Ile de France e Baviera.

L’analisi è partita dalla somministrazione di un questionario alle aziende del settore logistico tra ottobre e novembre 2019. Era composto di 121 risposte organizzate intorno a tre macro-aree che includevano costi, competitività e connettività.

Il risultato evidenzia un quarto posto, a pari merito con la Catalogna in Spagna, della Regione Logistica Milanese rispetto ad altrettante aree prese in esame in Olanda, Francia e Germania.

Il settore, nella sola Lombardia, comprende 1.301 imprese sulle diciassette mila nel settore trasporti e logistica, con 95 mila addetti e un business di 22 miliardi.

Tra il 2008 e il 2018 il fatturato è cresciuto con un tasso del 5% annuo.

Lo studio ha evidenziato che i punti forti del sistema sono i costi del fare logistica (per il 46% degli intervistati), l’efficienza (per il 30%), l’accessibilità e le infrastrutture disponibili (per il 20%).

I punti di debolezza sui quali si può intervenire sono stati identificati nella dotazione ferroviaria e stradale (per il 31% degli intervistati),  nella tassazione elevata (per il 29%) e nella burocrazia macchinosa ed eccessiva (per il 21%).

Le nuove sfide per il settore sono legate all’evoluzione della battaglia sui dazi, alla sostenibilità ambientale e alla ricerca di autisti specializzati.

All’incontro erano presenti Carlo Sangalli, presidente Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi,  Alessandro Mattinzoli, assessore Sviluppo Economico Regione Lombardia, Betty Schiavoni, presidente Alsea, Associazione Lombarda Spedizionieri e Autotrasportatori e Fabrizio Dallari dell’Università LIUC Carlo Cattaneo.