Home Politica Lombardia, partono gli screening di massa

Lombardia, partono gli screening di massa

Gimbe

E’ partito ieri in Lombardia lo screening di massa per verificare chi ha contratto gli anticorpi al Covid-19. A guidare l’indagine è il Dipartimento di Scienze biomediche e cliniche dell’Università di Milano, diretto da Massimo Galli. La sperimentazione riguarderà inizialmente Castiglione D’Adda (Lodi), Carpiano (Milano), Vanzaghello (Varese) e Suisio (Bergamo).

I test saranno gratuiti e alla sperimentazione parteciperanno i medici di base dei comuni coinvolti. Verrà utilizzato il test immuno-cromatografico, del quale verrà sperimentata l’accuratezza ai fini diagnostici.

“L’indagine nasce dalla volontà di comprendere e definire la sieroprevalenza di SARS-CoV-2 – commenta il professor Galli – e attraverso essa definire il numero delle persone che hanno contratto il virus e le dinamiche di trasmissione dello stesso in contesti territoriali definiti. Ciò è di fondamentale importanza per implementare  contromisure efficaci per la sorveglianza e il contenimento dei contagi”.