Home Politica Test sierologici, Procura apre inchiesta sull’accordo esclusivo con Diasorin

Test sierologici, Procura apre inchiesta sull’accordo esclusivo con Diasorin

test-sierologico-uomo-provetta

E’ ancora polemica riguardo ai test sierologici attivati pochi giorni fa in Lombardia. La Procura di Milano, secondo quanto riportato dall’Ansa, ha infatti aperto un fascicolo conoscitivo riguardo all’affidamento diretto fatto alla multinazionale Diasorin per la sperimentazione in collaborazione con il Policlinico San Matteo di Pavia.

La scelta ha infatti scatenato un esposto di un’impresa concorrente, la TechnoGenetics, che ha dato il via all’indagine a capo della quale c’è il procuratore aggiunto Maurizio Romanelli.

L’azienda esclusa contesta la legittimità dell’accordo firmato lo scorso 26 marzo che dà l’esclusiva sul progetto sviluppato in ospedale alla stessa Diasorin e alla struttura del San Matteo di Pavia, che è anche una delle due strutture (l’altra è l’Asst di Mantova) scelta per la sperimentazione della cura al plasma. A portare avanti le indagini è il Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza.