Home Prima Pagina Rsa, perquisita la sede della Fondazione Don Gnocchi

Rsa, perquisita la sede della Fondazione Don Gnocchi

Continuano le indagini degli organi competenti riguardo alla situazione nelle Residenze per anziani della Lombardia, nell’occhio del ciclone per la gestione dell’emergenza legata al Covid-19 dopo la delibera con cui la Regione ha concesso di poter ospitare i malati lievi nelle strutture con reparti separati da tutti gli altri. Nelle settimane successive sono piovute richieste di informazioni su quanto accaduto da parte dei familiari delle numerose vittime e anche le Procure (quella di Milano in primis) hanno cominciato a indagare.

E’ notizia di questa mattina che gli uomini della Guardia di Finanza stanno effettuando una serie di perquisizioni all’interno dell’Istituto Palazzolo Fondazione Don Carlo Gnocchi proprio per avere maggiore documentazione sulla vicenda. Al momento risulta inserito nel registro degli indatati per epidemia e omicidio colposi il dg Antonio Dennis Troisi, il direttore sanitario Federica Tartarone, il direttore dei servizi medici socio-sanitari Fabrizio Giunco e il presidente dell’Ampast (la cooperativa da cui provengono i lavoratori) Papa Wall Ndiaye. La stessa Ampast è coinvolta nelle perquisizioni.