Home Prima Pagina Pio Albergo Trivulzio, blitz della Guardia di Finanza per raccogliere documenti

Pio Albergo Trivulzio, blitz della Guardia di Finanza per raccogliere documenti

Pio

Non si placano le polemiche riguardo alla situazione che si sta vivendo all’interno del Pio Albergo Trivulzio. La guardia di Finanza ha perquisito questa mattina la struttura all’interno della quale sono stati ricoverati alcuni pazienti Covid non gravi, come da proposta della Regione Lombardia. Sono stati raccolti, secondo quanto trapleato, documenti utili all’inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto Tiziana Siciliano, per epidemia colposa e omicidio colposo. Indagato, al momento, è il direttore generale dell’istituto, Giuseppe Calicchio.

Anche in altre Rsa di quattro province lombarde (Milano, Monza, Como e Varese) sono in corso una serie di perquisizioni. Nel registro degli indagati, nel frattempo, potrebbero finire nelle prossime ore anche i dirigenti delle altre residenze in cui sono verificati casi di contagi o di decessi dovuti al coronavirus. Al momento, tra Pio Albergo Trivulzio e Istituto Don Gnocchi, altra struttura a Milano, si contano circa trecento morti per Covid-19 dall’inizio della pandemia.