Home Politica Crimi attacca Regione Lombardia: “Dovrebbero automultarsi per l’inaugurazione dell’ospedale in Fiera”

Crimi attacca Regione Lombardia: “Dovrebbero automultarsi per l’inaugurazione dell’ospedale in Fiera”

Continua il botta e risposta a distanza tra i vertici della Regione Lombardia e quelli del governo nazionale. L’ultima circolare del Viminale sulla possibilità di effettuare delle passeggiate tra genitori e figli ha scatenato ulteriori polemiche: la Regione la ritiene inopportuna e potenzialmente pericolosa per una nuova diffusione del virus. Dall’altra parte, il viceministro dell’Interno Vito Crimi non ha lesinato polemiche per quanto avvenuto durante l’inaugurazione dell’Ospedale in Fiera.

“Fanno l’inaugurazione di questa struttura alla fiera di Milano, che ospita 24 pazienti, in pompa magna, violando tra l’altro tutte le norme legate agli assembramenti e forse dovrebbero anche auto-multarsi per queste attività – sono le parole di Crimi ad Agorà su Raitre – Col decreto Cura Italia sono stati stanziati 50 milioni di euro, 8 milioni dei quali dati alla regione Lombardia. Vogliamo sapere che intende fare la Regione di quegli 8 milioni”.

La giustificazione data dall’assessore regionale al welfare, Giulio Gallera, è che essendo tutti dotati di mascherine non era richiesta la distanza minima di un metro.