Home Politica Primi termoscanner agli ingressi dei supermercati

Primi termoscanner agli ingressi dei supermercati

supermercato

Seguendo le disposizioni arrivate a livello regionale e nazionale, i supermercati di Piemonte e Lombardia hanno cominciato a misurare la temperatura corporea all’ingresso dei supermercati. Alcune catene hanno deciso di affidarsi a una soluzione applicata nelle scorse settimane all’interno degli aeroporti, quella del termoscanner, già utilizzata per controllare i flussi all’interno del Paese quando ancora l’epidemia era all’inizio.

Una delle prime catene ad avviare questo tipo di soluzione è stata quella del Gigante, ma anche Esselunga si sta per affidare a questo tipo di soluzione. Un’altra decisione, arrivata proprio dall’azienda della famiglia Caprotti, è quella riguardante gli orari di apertura.

Negli ultimi giorni tutte le catene più importanti stanno inoltre affrontando difficoltà legate alla spesa online, che viene ormai consegnata con un paio di settimane di ritardo e anche per quella all’interno dei locali.