Home Politica Arpa Lombardia, livelli del pm10 ai minimi dopo lo svuotamento delle strade

Arpa Lombardia, livelli del pm10 ai minimi dopo lo svuotamento delle strade

inquinamento

Uno degli effetti collaterali dell’emergenza coronavirus è il miglioramento della qualità dell’aria, certificato dai numeri diffusi da Arpa Lombardia. Secondo quanto segnalato dai dati, infatti, con lo svuotamento delle strade dovuto ai decreti governativi e agli appelli a rimanere in casa, i livelli di Pm10 rilevati mercoledì 11 marzo sono molto al di sotto del limite stabilto di 50 microgrammi per metro cubo.

Il massimo toccato a Milano è di 25 microgrammi nella zona di via Senato e considerata la volontà di Atm di ridurre ulteriormente le corse (del 20% nei prossimi tre giorni e del 40% a partire da lunedì) è possibile che i livelli si abbassino ulteriormente, considerando anche che la temperatura media per la stagione non è certamente rigida e che quindi viene meno anche l’utilizzo smodato dei riscaldamenti negli stabili.

Le uniche zone della Lombardia in cui la concentrazione di polveri sottili risulta ancora piuttosto alta sono quelle del pavese e del mantovano, con dati che vanno dai 35 ai 50 microgrammi per metrocubo.