Home Politica Coronavirus, prime misure per le famiglie a Milano e sospensione dei mercati...

Coronavirus, prime misure per le famiglie a Milano e sospensione dei mercati scoperti

Sala

Arrivano nuove misure a Milano in contrasto al coronavirus. L’ordinanza è stata firmata ieri sera dal sindaco, Giuseppe Sala, che ha illustrato i punti salienti su Facebook.

Non si tratta solo di decisioni per contenere la pandemia, ma anche di scelte in supporto alla cittadinanza: l’esenzione del pagamento per i mesi di chiusura straordinaria dei nidi e la proroga del pagamento della frequenza degli stessi del mese di gennaio al 30 aprile; per i contributi al servizio di refezione scolastica a Milano Ristorazione Spa, il differimento al 15 maggio 2020 di tutti i termini di pagamento; il rinvio del pagamento delle prime tre rate del 2020 degli affitti e delle concessioni dovute al Comune; la facoltà di dilazionare il pagamento della Tari in 4 rate invece che due; l’esenzione dal pagamento di Area C e la sosta libera e gratuita negli spazi di sosta riservati ai residenti e negli spazi di sosta a pagamento per tutte le figure sanitarie iscritte all’Ordine dei Medici, degli Infermieri e dei Farmacisti e gli operatori sanitari, tutti gli agenti della Polizia Locale e delle Forze dell’Ordine e di tutte le altre categorie indicate nell’Ordinanza.

Sono stati inoltre sospesi i mercati scoperti settimanali fino al temrine dell’emergenza, mentre Area B e C saranno sospesi qualora governo e Regione dovessero adottare misure ancora più restrittive.