Home Brianza Imprenditoria femminile in aumento in Lombardia

Imprenditoria femminile in aumento in Lombardia

imprenditoria femminile

In Lombardia aumentano in tutti i settori le imprese femminili: + 0,5% in un anno, + 3,4% in cinque, quasi mille e quasi cinquemila in più

Prime in Italia per imprese femminili in tutti i settori, Roma, Milano, Napoli, Torino, Bari, Salerno, Brescia

Roma 80.283
Milano 54.491
Napoli 51.995
Torino 43.580
Bari 27.486
Salerno 23.949
Brescia 21.713
Firenze 20.284

Crescono le donne imprenditrici in Lombardia, 713 imprese in più in un anno, + 0,5% e 5200 in più in cinque anni, +3,4%. Con 158 mila imprese, la regione Lombardia vede cresce le imprese. La regione si conferma anche culla delle eccellenze femminili, con il 26% delle imprese ad alta e medio alta tecnologia guidate da donne, trainata da Milano che si posiziona prima in Italia con 653 imprese e 5.433 addetti. Al secondo posto Torino con 348 imprese, seguita da Roma e Brescia. Ottimo posizionamento anche per Monza Brianza, al 14esimo posto con 178 imprese. E’ quanto emerge dai dati elaborati dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi sulla base dei dati del registro imprese e della classificazione OCSE dei settori ad alta e medio alta tecnologia.

Più in generale, considerando tutti i settori, in Lombardia il numero di imprese a guida femminile aumenta dello 0,5% in un anno sfiorando quota 160 mila.

“Non stupisce che Milano rappresenti un punto di eccellenza per la presenza femminile nei settori più avanzati – ha dichiarato Marzia Maiorano, Presidente del Comitato Imprenditoria femminile della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi -. Una presenza femminile crescente e di qualità. Una strada ancora lunga, ma che ha già segnato tappe molto importanti, anche grazie al grande gioco di squadra che stiamo facendo assieme a tutto il territorio e con le nuove generazioni, per creare occasioni di confronto, rimuovere barriere e stereotipi culturali, e dare al Paese quel valore aggiunto decisivo che la capacità di innovazione femminile è in grado di dare”.

Imprese femminili ad alta e medio alta tecnologia – Tra i settori ad alta e medio alta tecnologia individuati in base alla classificazione OCSE (telecomunicazioni, veicoli spaziali, apparecchi ottici, sistemi informatici, prodotti farmaceutici e chimici, fibre, veicoli elettrici e imbarcazioni…) l’Italia conta 7.215 imprese guidate da donne, 1.876 delle quali si concentra in Lombardia, che rappresenta quindi il 26% del totale nazionale.  Milano è prima in Italia con 653 imprenditrici alla guida di imprese avanzate, 115 ad alta tecnologia e 538 a medio alta tecnologia, con complessivamente 5.443 addetti. Al secondo posto Torino con 348 imprese di cui 72 ad alta tecnologia e 276 a medio alta tecnologia, seguita da Roma e Brescia con rispettivamente (rispettivamente 262 e 257). Nella top 20 anche Monza Brianza che si posizione al 14 posto con 178 imprese femminili ad alta (26) e medio alta (152) tecnologia e 4.605 addetti. Lodi registra 37 imprese e 184 addetti. In Regione complessivamente  sono 1.876  le imprese ad alta e medio alta tecnologia guidate da donne, con 16.668 addetti (solo quelle ad alta tecnologia sono 278 e 2.542 addetti).

Imprese femminili in tutti i settori – Sono 1.164.324 le imprese guidate da donne in Italia. Rappresentano il 22,7% del totale (nel 2018 erano il 22,6%). Danno lavoro a 2.550.751 addetti, numero in aumento dello 0,6% rispetto al 2018 e di oltre il 10% negli ultimi 5 anni. In Lombardia sono quasi 160 mila, in aumento dello 0,5% rispetto al 2018, e del 3,4% negli ultimi 5 anni. Milano è seconda in Italia sia per numero di imprese, 54.491, sia per numero di addetti, 150.568. Sono i numeri elaborati dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati registro imprese al 4° trimestre 2019.

Il primo settore è il commercio, seguito dall’agricoltura, altre attività di servizi e alloggio e ristorazione. Prima città in Italia per numero di imprese e addetti è Roma con rispettivamente 80.283 imprese a guida femminile e 186.721 addetti, seguita da Milano (54.491 imprese e 150.568 addetti), Napoli (51.995 imprese e 101.863 addetti) e Torino (43.580 imprese e 93.637 addetti).

I dati in Lombardia – Sono quasi 158 mila le imprese a guida femminile in Lombardia, il 13,6% rispetto al dato nazionale, in aumento, in valori assoluti, dello 0,5% rispetto al 2018 e del 3,4% negli ultimi 5 anni. Il 34,5% di queste imprese si concentra a Milano, 54.491, seconda in Italia anche per numero di addetti (150.568). Un aumento significativo del numero di imprese guidate da donne si registra a Monza e Brianza (11.838 imprese, + 2,1%), dove il numero di addetti cresce dell’1,5%, raggiungendo quota 28.655. In aumento anche i numeri di Lodi (2.826 imprese, +0,9%,), dove si registra una significativa crescita del numero di addetti (6.776, +3,2%).

Graduatoria prime 20 imprese femminili settori alta e medio alta tecnologia (numero di imprese e addetti) – Elaborazione Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati Registro Imprese

Provincia Alta e medio alta femminili 2019
Italia 7.215
Milano 653
Torino 348
Roma 262
Brescia 257
Bergamo 222
Bologna 219
Vicenza 207
Napoli 206
Treviso 196
Padova 188
Varese 182
Monza e Brianza 178
Modena 133
Firenze 130
Verona 128
Ancona 123
Reggio Emilia 119
Salerno 114

Graduatoria prime 20 imprese femminili tutti i settori

Provincia Imprese Provincia Addetti
4 trim-2019 4 trim-2019
Roma 80.283 Roma 186.721
Milano 54.491 Milano 150.568
Napoli 51.995 Napoli 101.863
Torino 43.580 Torino 93.637
Bari 27.486 Brescia 59.660
Salerno 23.949 Bari 58.414
Brescia 21.713 Firenze 55.193
Firenze 20.284 Bologna 47.059
Caserta 19.416 Bergamo 46.313
Catania 19.403 Salerno 45.214
Palermo 18.424 Verona 44.024
Bologna 17.881 Padova 43.205
Padova 17.812 Vicenza 39.052

Fonte: elaborazione Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati Registro Imprese