Home Città Metropolitana Cronaca Tragedia Lodi, indagato l’a.d. di Alstom Ferrovie

Tragedia Lodi, indagato l’a.d. di Alstom Ferrovie

Proseguono le indagini della Procura di Lodi dopo l’incidente ferroviario avvenuto nel lodigiano giovedì della scorsa settimana costato la vita a due macchinisti, Giuseppe Cicciù e Mario Di Cuonzo, salutati un’ultima volta da familiari e amici durante i funerali avvenuti in questi giorni.

Nel registro degli indagati è stato inserito anche Michele Viale, amministratore delegato di Alstom Ferrovie, con la contestazione di disastro ferroviario, omicidio e lesioni. Tutte e tre le imputazioni sono a titolo colposo, i reati sono gli stessi contestati ai cinque operai della Rete Ferroviaria Italiana che hanno lavorato alla manutenzione di uno scambio contestato nelle ore precedenti al deragliamento.

L’iscrizione dell’ad di Alstom è dovuta alla produzione di uno dei componenti dello scambio sospettato di aver originato il disastro. Il gruppo ha preferito non commentare la notizia del coinvolgimento nella vicenda.