Home Politica Il M5S chiede una strada per Francesco Saverio Borrelli

Il M5S chiede una strada per Francesco Saverio Borrelli

Nuova polemica all’interno del Consiglio Comunale di Milano sull’assegnazione di strade, piazze o qualsivoglia parte di città a un componente della storia del capoluogo. Il dibattito su Bettino Craxi si è infiammato nei giorni scorsi, allorché il sindaco Giuseppe Sala ha contestato la gestione proprio del Consiglio riguardo a tutto ciò che riguarda l’ex leader socialista e una sua eventuale presenza nella toponomastica.

Stavolta, sempre in Consiglio, è arrivata una richiesta da parte del Movimento 5 Stelle per un’intitolazione a chi, in quegli stessi anni di Mani Pulite, stava dalla parte opposta della “barricata”, ovvero Francesco Saverio Borrelli. C’è però una regola, a cui non è stata data finora deroga, che prevede passino almeno dieci anni dalla morte della persona a cui si vuole intitolare una strada.

Per evitare un nuovo scontro, al Movimento è stato chiesto di rimodulare la mozione, trasformandola in una richiesta di iscrizione al Famedio del cimitero Monumentale.