Home Città Metropolitana Cronaca Agente morto a Palazzolo, aperto fascicolo per istigazione al suicidio

Agente morto a Palazzolo, aperto fascicolo per istigazione al suicidio

manifestazioni

La morte di Gian Marco Lorito, agente di Polizia Locale a Palazzolo sull’Oglio, in provincia di Brescia, ha portato all’apertura di un fascicolo per istigazione al suicidio da parte della Procura della Repubblica di Brescia. L’agente si è sparato un colpo con la pistola d’ordinanza nel centro della città, non lontano dal comando in cui prestava servizio.

L’inchiesta è stata aperta per appurare quale ruolo abbiano avuto i social network, dopo quanto accaduto precedentemente rispetto al giorno del suicidio. L’agente aveva parcheggiato l’auto di servizio in uno spazio per disabili, si era scusato e automultato versando 100 euro all’associazione per i diritti dei disabili di Bergamo, dalla quale era stato denunciato il caso. Per questo era stato ferocemente attaccato sulla rete, motivo per cui è stato aperto il fascicolo.

Oggi, nel giorno dei funerali, a Palazzolo è stato dichiarato il lutto cittadino.