Home Città Metropolitana Cronaca Omicidio e occultamento di cadavere, condannato 46enne a Codogno

Omicidio e occultamento di cadavere, condannato 46enne a Codogno

carabinieri

Un uomo di 46 anni di Codogno, in provincia di Lodi, è stato condannato in primo grado dal tribunale cittadino a 21 anni e 4 mesi di carcere. E’ accusato di omicidio volontario e dell’occultamento del cadavere di Graziano Cappato, un senzatetto di 60 anni morto un anno fa all’interno dell’allora discoteca Majorca di Codono.

Secondo quanto rivelato dalle indagini dei carabinieri di Codogno e della Procura di Lodi, l’imputato avrebbe picchiato a morte il sessantenne al culmine di una lite. Sottoposto a interrogatorio, l’uomo non ha mai dato una spiegazione dell’accaduto. Quando è stato trovato stava dormendo nella ex discoteca mentre in una stanza diversa giaceva da diversi giorni proprio il cadavere. La vittima, sottoposta ad autopsia, aveva delle lesioni e alcune emorragie interne alla testa e al cadavere a causa del pestaggio.