Home Città Metropolitana Cronaca Tangenti nella sanità, dodici anni a Maria Paola Canegrati

Tangenti nella sanità, dodici anni a Maria Paola Canegrati

L’imprenditrice Maria Paola Canegrati ha annunciato ricorso in appello contro la sentenza del Tribunale di Monza di condanna a 12 anni per tangenti nell’ambito della sanità Lombardia. Canegrati, soprannominata Lady Sorriso, è accusata di essere al centro di un giro di tangenti all’interno dei servizi odontoiatrici. La Procura di Monza aveva chiesto per l’accusata una condanna a dieci anni, ma i giudici hanno rivisto al rialzo la pena e riconosciuto un risarcimento a favore di Regione Lombardia da quantificare in sede civile.

L’inchiesta Smile, condotta dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano, ha portato al patteggiamento di due condanne, entrambe a due anni per l’ex presidente della commissione Sanità di Regione Lombardia, Fabio Rizzi, e per il suo braccio destro Mario Longo.

La Canegrati è oggi sotto processo anche per altre due accuse, riguardanti una serie di reati fiscali e l’accusa di bancarotta fraudolenta.