Home Prima Pagina Porta Romana, entro fine mese sul mercato l’ex scalo ferroviario

Porta Romana, entro fine mese sul mercato l’ex scalo ferroviario

cavalcavia

L’amministratore delegato di Fs Sistemi Urbani, Umberto Lebruto, ha annunciato che l’area dell’ex scalo ferroviario di Porta Romana sarà messa sul mercato entro la fine del mese di gennaio. L’ad ha partecipato a una commissione consiliare a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, il cui fulcro era la riqualificazione degli ex scali ferroviari dismessi. Quello di Porta Romana è destinato a ospitare il villaggio olimpico dei Giochi invernali di Milano-Cortina 2026.

“Oggi siamo pronti a mettere lo scalo di porta Romana sul mercato. Entro gennaio lanceremo la manifestazione di interesse e speriamo di assegnare lo scalo al migliore offerente entro il mese di giugno di quest’anno”, dice Lebruto, secondo cui i tempi per trovare un investitore sono stretti.

“Ieri in Commissione Urbanistica abbiamo presentato le ultime scelte fatte circa lo Scalo Romana – ha commentato l’assessore Pierfrancesco Maran – In particolare si è deciso il seminterramento dei binari per un tratto di 100 metri, in questo modo si potrà andare a piedi dalla metro Lodi Tibb in direzione Fondazione Prada. Verrà poi fortemente ammodernata la stazione ferroviaria esistente creando i collegamenti con quella di M3. Entro fine mese Fs partirà con le gare per selezionare chi svilupperà lo scalo. Serve individuarlo entro l’estate per partire con la realizzazione del villaggio olimpico per Milano-Cortina 2026. Il villaggio olimpico successivamente diventerà residenze universitarie a prezzi convenzionati. Nello scalo, oltre alle altre volumetrie previste, nascerà un parco che occuperà come da norme almeno il 50% delle aree”.