Home Ambiente Misure anti-smog revocate in tre provincie, restano attive a Milano

Misure anti-smog revocate in tre provincie, restano attive a Milano

Sono state revocate a partire dalla giornata odierna le misure temporanee anti-smog di primo livello nei comuni delle provincie di Monza, Bergamo e Pavia. Restano invece a Milano e si estendono a Lodi e Mantova, mentre a Cremona sono state attivate quelle di secondo livello.

Dopo le decisioni per contrastare il pm10 arrivate nella scorsa settimana, infatti, ci sono state condizioni favorevoli alla dispersione degli inquinanti. Nelle tre provincie in cui le misure sono state revocate, infatti, per il secondo giorno consecutivo si sono registrati valori inferiori al limite. Milano è invece arrivata al suo primo giorno sotto la soglia, per cui bisognerà ancora attendere. Cremona ha superato il limite per il decimo giorno consecutiva, Mantova per il settimo, Lodi per il sesto.

Come ricordato da Regione Lombardia le misure temporanee di primo livello riguardano il traffico (limitazioni per i veicoli fino a euro 4 diesel in ambito urbano, obbligo spegnimento motori in sosta), il riscaldamento domestico (limitazione all’uso di generatori a biomassa legnosa di classe inferiore alle 2 stelle compresa, riduzione di 1 grado delle temperature nelle abitazioni), l’agricoltura (divieto di spandimento liquami zootecnici) e divieto assoluto di combustioni all’aperto (accensione di fuochi, falò, barbecue, fuochi d’artificio).