Home Politica Botta e risposta Sala-Fontana

Botta e risposta Sala-Fontana

Mattarella Sala Fontana

La campagna elettorale per le elezioni regionali in Emilia Romagna ha scatenato il dibattito politico anche all’interno della Lombardia con uno scontro verbale Sala-Fontana sulla dimensione internazionale della regione. Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha infatti attaccato Matteo Salvini e la Lega dal palco di Imola sul quale ha accompagnato Stefano Bonaccini, candidato del centrosinistra. “Non voglio rimanere l’ultimo di sinistra al Nord – ha detto il primo cittadino – Uno come me che ha lavorato 30-40 anni, la testa non se la monta. Semmai se la monterà chi, come Salvini, è stato sempre sulle spalle del contribuente”. E ancora: ” “Dobbiamo essere coscienti del rischio che questi ambigui e inaffidabili portano al nostro Paese, questi non hanno la più pallida idea di cosa voglia dire gestire i rapporti internazionali del nostro Paese, e qua si vive di dimensione internazionale”, ha detto riguardo alla Lega.

Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia, ha risposto a stretto giro di posta: “Mi auguro che il sindaco Sala, svestendo solo per un attimo le vesti del ‘ganassa’, ci conceda che la dimensione internazionale della Lombardia, cui fa cenno, forse è un po’, ma solo un pochino, merito anche nostro. Faccio sommessamente presente al sindaco di Milano Beppe Sala che io, presidente della Regione Lombardia, sono e mi vanto di essere uno storico appartenente della Lega”.