Home Brianza Lissone: raddoppiano i chioschi di H2O alla spina

Lissone: raddoppiano i chioschi di H2O alla spina

lissone_casa_acqua_santa_margherita_brianzacque

Sarà disponibile nelle versioni gasata e naturale, a temperatura ambiente e refrigerata, ad un prezzo “calmierato” per poter diventare una piacevole abitudine. Acqua buona, fresca, controllata e rispettosa dell’ambiente.

Alla presenza del sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi, e del presidente di Brianzacque, Enrico Boerci, nella mattinata di mercoledì 18 dicembre è avvenuta l’inaugurazione della Casa dell’acqua di Santa Margherita in piazza Don Mario Camporelli (Area Mercato della frazione), la seconda attiva sul territorio comunale dopo quella inaugurata nel 2015 in via Leopardi nei pressi del Cimitero.

Al fianco delle istituzioni, anche una delegazione di studenti della vicina scuola primaria De Amicis, già coinvolti nei loro percorsi scolastici sul valore dell’acqua e sull’importanza di tutelare le preziose risorse del pianeta.

L’acqua di rete delle casette costa 5 centesimi al litro. L’erogazione sarà regolamentata  tecnologicamente e concorrerà a promuovere il concetto di sostenibilità abbattendo l’inquinamento, garantendo un risparmio economico e un guadagno ecologico.

“E’ la sessantacinquesima casetta che inauguriamo dal 2014 ad oggi per offrire a tutti la possibilità di bere acqua  buona, sicura e controllata rispettando l’ambiente e facendo risparmiare le famiglie – asserisce il Presidente e Ad di BrianzAcque, Enrico Boerci –  Lavoriamo per una Brianza green consapevole dell’ottima qualità della propria acqua pubblica gestita da un’azienda con bilanci in utile, tariffe idriche tra le più basse d’Italia e con investimenti in  continua crescita”.

“L’utilizzo della Casetta dell’acqua contribuisce ad abbassare la produzione di plastica e limitare i trasporti su gomma, riducendo le emissioni di anidride carbonica – afferma il sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi – aver coinvolto le generazioni più giovani nell’inaugurazione di questa struttura significa contribuire a sensibilizzarli sulle tematiche attuali di cui oggi sempre più spesso sentono parlare”.

Per prelevare acqua presso la casetta dell’Acqua di Santa Margherita, occorre acquistare e ricaricare le apposite tessere reperibili presso il distributore  situato sia nel Centro Civico di via Savio (Santa Margherita) sia nell’atrio dell’edificio comunale di Via Gramsci.

Il totem eroga le tessere al costo di 3 euro, senza credito. La carica e la ricarica si effettuano con monete da 10, 20 e 50 centesimi, 1 o 2 euro e banconote da 5, 10 e 20 euro. Le schede possono essere utilizzate indistintamente in tutte le case dell’acqua di BrianzAcque sparse sul territorio della Provincia di Monza e Brianza. 

Per ogni necessità o guasti agli impianti è possibile utilizzare il numero verde 800.005.191, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 16.30 per informazioni, assistenza, svolgimento pratiche e disservizio casette dell’acqua.