Home cibo L’App antispreco Regusto arriva a Milano

L’App antispreco Regusto arriva a Milano

RegustoBag_Food

L’applicazione permette ai locali di evitare lo sprecoalimentare e ai consumatori di mangiare ottimi piatti a prezzo scontato. Dai Navigli alla Bicocca, sono oltre 30 i locali che hanno aderito al progetto Regusto: ora si può risparmiare fino al 50% su sushi, piatti indiani e asiatici, pizza napoletana, panini, street food, pasticceria e cibi gluten freeMilano,

Una app che in pochi click permette di acquistare gustosi cibi a prezzi vantaggiosie, allo stesso tempo, di contribuire a ridurre lo spreco alimentare . Regusto, dopo Roma e Perugia, arriva anche a Milano: dai Navigli a Porta Nuova, dalla Stazione Centrale a Bicocca, sono già diversi i locali – tra ristoranti, street food, bar, rosticceriee pasticcerie-che hanno deciso di unirsi a Regusto per dire no allo spreco alimentare.

Con Regusto la prevenzione e la riduzione dello spreco alimentare diventa un obiettivo comune per ristoratori e consumatori: i locali possono offrire a prezzi scontati i piatti che rischierebbero di essere sprecati ma possono anche preparare pietanze ad hoc da proporre nei giorni e agli orari di minor affluenza; i clienti possono trovare nell’app ottimi piatti, risparmiando dal 20 al 50% rispetto al prezzo di vendita indicato nel menu. Grazie alla geo-localizzazione, garantita dalla tecnologia e dall’utilizzo degli smartphone, per gli utenti è ancora più facile trovare le offerte a portata di mano. Una volta selezionati i cibi che si preferisce mangiaree l’ora in cui ritirarli, si può pagare con carta di credito o debito direttamente dall’app. Al momento del ritiro i piatti acquistati vengono riposti nelle pratiche Regusto Bag, contenitori ecosostenibili perché realizzati con materiale compostabile, che innovano il concetto di asporto e diventano originali strumenti di sensibilizzazione.

Regusto è anche una piattaforma che consente alle Istituzioni della Pubblica Amministrazione come i Comuni di monitorare e digitalizzare i flussi di donazioni e il recupero di eccedenze alimentari di mense, supermercati, aziende agricole e ristoranti verso gli enti no-profit.

“Lo spreco alimentare in Italia equivale a 15 miliardi di euro all’anno, quasi un punto del Pil nazionale. Regusto con la sua app e la sua piattaforma rappresenta una risposta contro questo scempio: per i ristoratori è un canale di vendita in più per gestire in modo più efficiente il ciclo di approvvigionamento e preparazione dei piatti; per i consumatori è un servizio che permette di mangiare bene a prezzi scontati e contribuire alla lotta allo spreco alimentare», ha commentato Paolo Rellini, co-founder di Regusto.