Home Brianza «Oggi crESCO»: progetto per i giovani dei Comuni di Lissone, Desio e...

«Oggi crESCO»: progetto per i giovani dei Comuni di Lissone, Desio e Seregno

financial-planning

Avvicinare i giovani ai concetti di spesa e risparmio, trasmettere il “valore” del denaro attraverso progetti che li vedano direttamente protagonisti o coinvolti il progetti ludico-educativi. «Oggi crESCO – Riprogettiamo con i giovani l’educazione finanziaria», il progetto sulle politiche giovanili presentato dal Comune di Lissone in veste di capofila con la partnership del Comune di Desio e del Comune di Seregno, è stato finanziato da Regione Lombardia con un importo complessivo di oltre 46.000 euro. La proposta si rivolge, per una parte, al target giovanile e coinvolgerà circa 5.000 ragazzi fra i 15 e i 30 anni.

Il progetto è stato presentato nell’ambito del bando regionale  “La Lombardia è dei Giovani” ed è risultato il secondo fra quelli presentati nella Provincia di Monza e Brianza. Oltre ai 3 Comuni, figurano in veste di partner del progetto gli Istituti scolastici superiori  Meroni di Lissone e Parini di Seregno, la Civica Scuola di Musica e Danza – Polo delle Arti di Desio e Associazione Live di Lissone.  

Il progetto si struttura attorno a quattro principali linee operative, che saranno gestite attraverso un sistema di governance che coinvolgerà tutti gli enti partner. A livello locale in ciascuno dei 3 Comuni saranno istituiti dei “Gruppi Guida” – aperti sia alle agenzie del territorio, sia agli stessi ragazzi – che andranno a svolgere un ruolo di primo piano nella costruzione delle politiche giovanili a livello locale con funzione promozionale, consultiva e di coordinamento. Nel Comune di Lissone, il “Gruppo Guida” sarà svolto dal Tavolo Giovani e cultura dell’Amministrazione Comunale di Lissone, già attivo sul territorio con iniziative pensate per un target adolescenziale e giovanile.

Saranno calendarizzati inoltre interventi di educazione finanziaria negli Istituti superiori dei tre comuni coinvolti, con esperti nel settore e la formazione di un gruppo di peer educator che gestisca iniziative interne alla scuola su temi riguardanti la gestione del denaro.

Previsto anche lo sviluppo di prodotti creativi sul tema fra giovani e denaro: ai giovani verrà chiesto di pensare e progettare un format di intrattenimento live sul tema dell’educazione finanziaria, da sperimentare in contesti legati al divertimento, raggiungendo così un ampio target di ragazzi difficilmente agganciabile da campagne tradizionali; prevista anche la creazione di una story o un tutorial sul tema dell’educazione finanziaria, da rielaborare in chiave 3D e rendere virale sulle piattaforme social.

Il supporto economico giunto da Regione Lombardia rientra fra le iniziative di partecipazione giovanile che l’Ente ha scelto di co-finanziare attraverso i propri bandi e aiuta a completare il percorso di attività sulle politiche giovanili già in essere da tempo nei 3 Comuni coinvolti, concentrandosi su un settore delicato come quello dell’educazione finanziaria.