Home Mobilità Sciopero Atm, chiusa la lilla. Il dg Giana: “Rivedere le norme sullo...

Sciopero Atm, chiusa la lilla. Il dg Giana: “Rivedere le norme sullo sciopero, siamo ostaggio di minoranze”

petizione On Line Atm

Lo sciopero Atm proclamato per oggi nella città di Milano da parte del sindacato Cub Trasporti ha portato a disagi per i pendolari che utilizzano solitamente il servizio della M5, la linea lilla, l’ultima costruita in città. tutte le altre linee sono state aperte regolarmente e non hanno presentato difficoltà nella circolazione durante la fascia dalle 8,45 alle 15. Atm ha comunicato che la lilla resterà chiusa e che le altre tratte resteranno aperte anche nel secondo spezzone in cui è in corso lo sciopero, dalle 18 alle 8,45. Lo sciopero è stato proclamato “contro la liberalizzazione e la privatizzazione del TPL milanese e dell’hinterland, contro le gare di appalto dei servizi gestiti da Atm e per l’affidamento diretto in house dei servizi di TPL, contro la quotazione in borsa e la vendita delle azioni del Gruppo Atm”.

Il direttore generale di Atm, Arrigo Giana, è intervenuto sul tema chiedendo “un cambio radicale. E’ ora di parlare anche del diritto a muoversi dei cittadini. Bisogna affrontare in modo costruttivo il tema degli scioperi rivedendo le norme e aggiornandole alle attuali esigenze di mobilità delle città. La priorità, infatti, è certamente continuare a garantire il diritto legittimo di scioperare ma allo stesso tempo tutelare anche gli spostamenti di milioni di cittadini. Le aziende non possono essere ostaggio di minoranze che non hanno rappresentatività nel settore, ma hanno il potere di paralizzare le città”.