Home Politica Scali ferroviari, respinto il ricorso di Italia Nostra

Scali ferroviari, respinto il ricorso di Italia Nostra

cavalcavia

Il Tar della Lombardia ha respinto il ricorso dell’associazione Italia Nostra contro l’accordo approvato da Regione Lombardia e Comune di Milano riguardante il maxi progetto di trasformazione urbanistica degli scali ferroviari dismessi all’interno del capoluogo lombardo. La motivazione data dai giudici è che “la scelta delle aree su cui effettuare gli interventi, oltre che dei progetti da realizzare, come in tutti i procedimenti di pianificazione territoriale, rientra nella piena discrezionalità dell’Amministrazione”.

Il progetto riguarda una superficie totale di 1,2 milioni di metri quadrati e ha al proprio interno anche una parte importante in ottica di Milano-Cortina 2026, dato che allo scalo di Porta Romana dovrebbe essere costruito il villaggio olimpico riguardante le gare milanesi della manifestazione a cinque cerchi.

La motivazione del ricorso dell’associazione è dovuta a una mancanza, secondo i ricorrenti, di un reale confronto con la collettività e del rispetto dei principi “di partecipazione e trasparenza necessari per garantire la corretta assunzione di decisioni di rilevante impatto urbanistico e ambientale”.