Home Politica Sciopero generale e Atm, doppia agitazione in vista

Sciopero generale e Atm, doppia agitazione in vista

Un doppio sciopero nel giro di due giorni. Giovedì 28 novembre e venerdì 29 si fermeranno prima i lavoratori dell’Atm che vorranno aderire all’agitazione proclamata dalla Confederazione unitaria di base Trasporti (Cub Trasporti), quindi le categorie pubbliche e private che faranno lo stesso per quello proclamato dall’Unione sindacale di base (Usb).

Il primo dei due scioperi durerà dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 fino al termine del servizio. La motivazione è “la liberalizzazione e la privatizzazione del TPL milanese e dell’hinterland, le gare di appalto dei servizi gestiti da Atm e per l’affidamento diretto in house dei servizi di TPL”, oltre che “la quotazione in borsa e la vendita delle azioni del Gruppo Atm”. L’Usb ha invece coinvolto tra le varie categorie anche quella del trasporto ferroviario con orari garantiti dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21. In queste due fasce saranno garantiti i servizi minimi garantiti.