Home Città Metropolitana Cronaca “Piazza Pulita”, altri sei rinvii a giudizio

“Piazza Pulita”, altri sei rinvii a giudizio

Ci sono altre sei persone rinviate a giudizio, tra dirigenti ed ex collaboratori delle municipalizzate legate al Comune di Legnano, tra i provvedimenti presi nell’inchiesta Piazza Pulita avviata dalla Procura di Busto Arsizio, in provincia di Varese, che ha visto l’arresto nei mesi scorsi dell’ex sindaco della città, Giambattista Fratus, oltre che del vicesindaco e dei un assessore.

Le persone colpite dal provvedimento sono Paolo Pagani, ex direttore generale di Amga, Enrico Barbarese, dirigente per lo sviluppo organizzativo del Comune, Enrico Maria Peruzzi, ex dirigente comunale, Mirko Di Matteo, ex direttore di EuroPa, Catry Ostinelli, presidente di Amga e Luciano Guidi, candidato sindaco alle ultime elezioni comunali.

Tutti, tranne Guidi, sono accusati di aver manipolato le gare per i posti nelle posizioni più importanti all’interno delle municipalizzate sottoposte a indagine. L’ex candidato sindaco è invece accusato di aver offerto i propri voti al ballottaggio in cambio di un posto per la figlia nel CdA di una partecipata.